Risposta 1:

I dati che provengono dal ministero della salute centrale cinese. Le cifre vengono aggiornate quotidianamente ma vengono riportate come "confermate". Ciò significa che non sappiamo con certezza se gran parte dei casi "non confermati" viene trascurata / persa.

Ma dati i dati che abbiamo, il tasso di mortalità è compreso tra il 2,1% e il 2,2%, il che significa che quasi il 98% si riprende. Se si perde un gran numero di casi lievi o asintomatici, il tasso di recupero potrebbe essere molto più elevato.


Risposta 2:

Difficile dirlo a questo punto.

Finora il tasso di mortalità concordato è di circa il 2%; ed è soprattutto le persone anziane e malate croniche che sono le più vulnerabili.

SCMP riferisce che ci sono già state circa 3.000 persone che si sono riprese abbastanza da consentire loro di essere dimesse, anche se forse con qualche follow-up futuro.