Il Pakistan afferma di aver deciso di non riportare indietro i suoi cittadini dalle aree infette del coronavirus in Cina, considerando il maggiore interesse della popolazione in Pakistan. Cosa ne pensi del loro approccio al problema del virus?


Risposta 1:

Molto pratico. Il loro amico per tutte le stagioni, la Cina, ora può forse capire la loro sincerità. I pakistani nelle aree colpite dal coronavirus in Cina devono sentirsi traditi dal loro governo. Ma è un comportamento prevedibile del Pakistan. I veri credenti della Repubblica islamica non rivendicarono neppure i cadaveri dei loro soldati caduti nella guerra del Kargil. Noi "kaffiri" eravamo abbastanza decenti da seppellirli con onore secondo i riti islamici.

Le persone che abbandonano la propria in tempi difficili non sono adatte per essere chiamate esseri umani.


Risposta 2:

Non è riuscito ora.

Con 4 pazienti pakistani infettati dal virus, sembra che la loro decisione di mettere i loro studenti e cittadini provenienti dalla regione cinese infetta soggiornando dove vivono, sia un errore orrendo.

Dopo lo scoppio dal vicino Iran, sembra che il governo pakistano non possa scusarsi al riguardo. Quattro persone infettate dal virus dimostrano che il governo pakistano era troppo passivo e troppo diretto per credere che i loro sforzi nella lotta contro il virus fossero capaci o, in caso contrario, pensano di essere saggi.

I pazienti in Pakistan sono quattro, ma mi aspetto che crescerà più in alto. Tuttavia, il governo pakistano ha ignorato un'antica lezione: prevenire è meglio che curare.


Risposta 3:

Il Times of India di oggi ha citato l'assistente speciale del primo ministro per la salute, il dott. Zafar Mirza, affermando che questo passo è stato fatto per esprimere solidarietà al loro amico per qualsiasi tempo della Cina. Forse il governo pakistano ritiene che le vite dei cittadini pakistani siano meno importanti dell'amicizia con la Cina. O forse non sono sicuri della loro capacità di curare i pazienti e, cosa più importante, contenere la diffusione della malattia nel caso in cui queste persone entrino nel Pakistan. Solo Imran Khan o Bajwa avrebbero potuto conoscere la realtà.

Fonte:

Il Pakistan non vuole evacuare i suoi cittadini dal virus Wuhan colpito per mostrare "solidarietà" con la Cina: Ufficiale - Times of India


Risposta 4:

Disgustoso

come puoi limitare i tuoi cittadini. Dal mio punto di vista, riporta quelle persone e portale direttamente in ospedale. Conferma che quelli sono interessati o normali. Se hanno trovato normale lasciarli andare a casa loro e se trovati colpiti dare loro un trattamento in una stanza isolata speciale. Il paese funzionale adeguato si comporta in questo modo. L'argomento "Nel più grande interesse del pakistano" è in qualche modo giusto, ma devono trovare una via d'uscita invece limitarli