È stato riferito che 40.000 morti sono il risultato dell'influenza, ma nessuno sembra essere così preoccupato. Alcune migliaia muoiono a causa del coronavirus e tutti sono in preda al panico. Perché?


Risposta 1:

È stato riferito che 40.000 morti sono il risultato dell'influenza, ma nessuno sembra essere così preoccupato. Alcune migliaia muoiono a causa del coronavirus e tutti sono in preda al panico. Perché?

Perché siamo terribilmente cattivi nell'accedere ai rischi. Temiamo il rischio sconosciuto, basso, immediato più del rischio noto, alto, futuro. Temiamo COVID-19 di più perché non sappiamo quanto velocemente si diffonderà, quanto sia contagioso in realtà e quanto sia alta la mortalità. Pertanto stiamo andando nel panico anche se ci sono rischi molto più grandi.

Ma l'influenza è un cattivo esempio. Si stima al momento che, se il virus non può essere adeguatamente contenuto, cosa che probabilmente non può, ogni paziente ne infetterà altri tre prima di morire o guarire. Per fermare la diffusione questo dovrà scendere a un livello inferiore a uno infetto per paziente. Ciò si verifica automaticamente dopo che due terzi della popolazione sono stati infettati e hanno stabilito l'immunità. Il problema è che esiste un tasso di mortalità tra lo 0,5 e lo 0,7 per cento. Se due terzi della popolazione degli Stati Uniti viene infettata, il che farebbe morire circa 215 milioni di persone e la metà di loro morirà, si avrà circa un milione di morti, che è circa 50 volte più grave dell'influenza.

E quelle sono le stime tratte da studi in Germania in cui disponiamo di assistenza sanitaria universale e di un congedo per malattia quasi illimitato in modo che le persone possano effettivamente permettersi di rimanere a casa e farsi curare. Negli Stati Uniti senza quelle misure di sicurezza sociale è ragionevole presumere che la malattia si diffonderà più rapidamente perché le persone vanno a lavorare male e moriranno più spesso perché non possono permettersi l'assistenza sanitaria.

Un esempio migliore sarebbe il cambiamento climatico che inevitabilmente costerà centinaia di milioni se non miliardi di vite. Ma non costeranno loro oggi o domani e probabilmente non la tua ma la vita dei poveri.


Risposta 2:

Perché la matematica dice che il coronavirus potrebbe diventare la principale causa di morte negli Stati Uniti.

È un po 'complicato, ma c'è un'ottima ragione per preoccuparsi a causa del rischio che il coronavirus presenti su larga scala.

Sì, ogni anno, negli Stati Uniti, un totale stimato (che comprende persone che ottengono una versione lieve e / o non cercano cure) di 33 milioni di persone contraggono l'influenza (10% della popolazione americana), circa 330.000 finiscono in ospedale a causa di ciò (1% di infetti) e circa 16K a 33k muoiono (0,05% -0,1% di infetti o 5% -10% di ospedalizzati). Questi sono numeri arrotondati perché ogni anno è diverso, ma è coerente con i dati CDC dell'influenza degli anni scorsi;

Malattie influenzali stimate, visite mediche, ricoveri e decessi negli Stati Uniti - stagione influenzale 2018-2019

Quindi, l'influenza normalmente infetta circa il 10% degli Stati Uniti, ricovera lo 0,001% degli Stati Uniti e uccide lo 0,0001% degli Stati Uniti (33.000 persone).

È anche importante sapere che il tempo di incubazione per qualcuno con l'influenza è di solito inferiore a 4 giorni (media di 2 giorni). Ciò significa che dopo che la persona media prende l'influenza, cammina per una media di 2 giorni infettando altre persone prima di avere sintomi o rendersi conto di essere malata. Di conseguenza, circa il 10% della popolazione americana prende l'influenza ogni anno.

Al contrario, il Coronavirus ha un periodo di incubazione fino a 14 giorni (più comunemente ~ 5 giorni). Quindi in media il suo periodo di incubazione è 2,5 volte più lungo e nel peggiore dei casi è fino a 7 volte più lungo.

Ecco perché tutti nella comunità sanitaria lo sanno

non ha intenzione di fare jack per fermare la diffusione. Perché le persone possono diffondere il virus per

settimane

prima che mostrino la febbre.

Quindi, perché il Coronavirus è più preoccupante? Suo

periodo di incubazione più lungo

suggerisce un tasso di infezione più elevato.

Inoltre, gli esperti hanno concluso che questo Coronavirus ha

tassi di morbilità più elevati

di un'influenza tipica.

Ciò significa che è probabile che molte più persone vengano infettate e che molte altre persone muoiano, a meno che non venga fatto qualcosa per limitare la diffusione del virus.

Quanti?

Bene, ci si aspetta che tra il 2 e il 4% in più le persone prendano il virus Corona rispetto all'influenza. Ciò significa che il 20% -40% della popolazione degli Stati Uniti o 66M-142M persone (grafico del NY Times:

Quanto sarà grave l'epidemia di coronavirus? Ecco 6 fattori chiave

).

Il tasso di morbilità è stimato tra lo 0,1% e il 3%; varia così ampiamente a causa della difficoltà di stimare il totale delle persone infette da questo nuovo virus (in particolare il numero di infetti che non cercano cure).

Combina i tassi di morbilità e infezione e possiamo

stimano che tra 66.000 e 4,2 milioni di persone negli Stati Uniti muoiano per coronavirus

.

Nel migliore dei casi, il Coronavirus ucciderà circa il doppio delle persone che hanno l'influenza.

Nel peggiore dei casi, ucciderà più di 4 milioni negli Stati Uniti (1,3% dell'intera popolazione americana).

Anche il punto centrale approssimativo di ogni intervallo stimato (velocità di trasmissione ~ 3x e frequenza morbosa ~ 1,6%) significherebbe ~ 1,6 milioni di morti negli Stati Uniti. Sarebbe un cambiamento drammatico. In genere vediamo circa 2,8 milioni di morti / anno per

tutte le cause

(~ 600k per malattie cardiache e un altro ~ 600k per cancro di solito in cima alla lista;

FastStats

).

Anche se manteniamo il tasso di infezione fino alla bassa stima del 20% e diventiamo "fortunati" con solo un tasso di morbilità dell'1%, stiamo ancora parlando del fatto che il Coronavirus sta diventando una delle principali cause di morte negli Stati Uniti; uccisione ~ 660k.

Lascialo affondare per un momento.

In uno degli scenari "buoni", questo virus sarebbe una delle principali cause di morte negli Stati Uniti ...

Cioè, a meno che i funzionari sanitari non possano indurre il pubblico a smettere di diffonderlo fino a quando un vaccino non può essere prodotto, testato e distribuito (nel migliore dei casi 18 mesi). Quindi sì, i funzionari sanitari stanno cercando di spaventarti nel cambiare i tuoi comportamenti; per ottime ragioni. Inoltre non stanno parlando degli scenari peggiori perché non vogliono provocare il panico. Di conseguenza, alcune persone stanno drammaticamente sottovalutando i rischi ...

Non sto dicendo che la gente dovrebbe andare nel panico; NON FARE IL PANICO. Tuttavia, prenderei in considerazione la situazione

potenzialmente

molto serio

.

Data la velocità con cui si sta diffondendo e la mancanza di risorse (e competenza) nel CDC a causa dell'attuale amministrazione, potremmo scoprire esattamente quanto sia pericolosa questa malattia dopo che molte persone sono già morte o stanno morendo.

Quindi a casa nostra prendiamo ragionevoli precauzioni per limitare la nostra esposizione. Ciò significa lavarsi le mani (molto), non toccare i nostri volti ed evitare grandi aree pubbliche o eventi.


Risposta 3:

Perché in questo momento covid-19 è relativamente contenuto e il numero di casi è piccolo. Se covid-19 sfugge al contenimento negli Stati Uniti, si stanno potenzialmente esaminando 100 milioni di casi e 1 milione di morti, dato il tasso di mortalità e la capacità di diffusione di covid-19 rispetto all'influenza.

Spero meglio che contenga il contenimento. E non regge se le persone non capiscono quanto sia grave.


Risposta 4:

È in parte paura dei danni sconosciuti che può produrre se lasciato incontrollato; è in qualche modo il fatto che sta uccidendo a un tasso più elevato per infezione rispetto all'influenza. Ci sono più virus nella stessa classe di coronavirus, SARS e MERS, molto mortali, quindi siamo al limite. C'è anche il fatto che ora ha iniziato a mutare. L'RNA virale si trasforma molto rapidamente perché manca di meccanismi di riparazione, che è un'arma a doppio taglio. Vi è un aumento della virulenza con i nuovi ceppi che possono creare problemi, ma a causa delle maggiori mutazioni, il virus sta diventando sempre più instabile ogni volta. Probabilmente, alla fine, non sarà in grado di riprodursi. Questa è anche un'ottima scusa per lavorare sulle procedure di contenimento dell'OMS e dei singoli paesi. È passato molto tempo da quando abbiamo avuto una significativa pandemia, l'influenza del 1918 (leggi il libro: molto, molto, molto terribile), quindi è come una corsa di pratica nel caso in cui dovessimo affrontare qualcosa di molto peggio in futuro. È comunque una buona idea proteggersi dal Coronavirus, lavarsi le mani molto regolarmente, evitare il contatto da una parte all'altra, pulire spesso il proprio spazio di vita con un disinfettante e rimanere in caso di malessere. Inoltre, cerca le restrizioni di viaggio e segui quelle.


Risposta 5:

Le incognite Quelle 40.000 morti, o le solite 80.000 persone che muoiono di influenza, sono già state prese in considerazione in Wall Street e nella psiche americana. Francamente, non importa. Con COVID-19, non esiste un vaccino per mitigare i decessi. I vettori di trasmissione precisi non sono noti. Non è noto per quanto tempo il virus può rimanere attivo sulle superfici. Il tasso di mortalità sta iniziando a derivare dallo scoppio in Cina.

In realtà, guarda la Cina come un enorme laboratorio di prova. Sono stati colpiti. Esitarono, ma alla fine entrarono in modalità di blocco hardass. Una volta liberate le aree da nuovi casi, le quarantene furono revocate. I loro tassi di mortalità e velocità di trasmissione dovrebbero essere rappresentativi.

Dovresti essere preoccupato che non abbiamo nemmeno abbastanza kit di test. Sì. Dovresti essere preoccupato che non ci sarà davvero un vaccino per un anno, più probabilmente 18 mesi. Dovresti essere preoccupato che una Cina come la quarantena semplicemente non sia socialmente possibile negli Stati Uniti. Sì.

Panico? Vivo nella Carolina del Nord. I miei vicini comprano pane bianco e latte quando c'è neve a 500 miglia di distanza. Ti aspetti davvero che un virus con così tante incognite sia diverso?


Risposta 6:

Siamo molto preoccupati per l'influenza. Ogni anno i migliori virologi del mondo giocano al passo con l'influenza, creando nuovi vaccini per combattere nuovi ceppi, e quando la stagione dell'influenza si avvicina una parte significativa dell'umanità va in massa per ottenere il più nuovo set di vaccini per cercare di ridurre la possibilità di loro ammalarsi e morire.

La minaccia dell'influenza esiste da un po '. Siamo tutti abituati a questa canzone e danza annuale. Covid-19 è nuovo di zecca, una nuova minaccia per cui non sappiamo combattere e per cui non abbiamo un vaccino. La persona media non ha molta più agenzia nel prevenire questo che l'autoisolamento e l'igiene responsabile.

È abbastanza spaventoso se me lo chiedi


Risposta 7:

Osservando le statistiche sull'influenza del CDC, ci sono da 16.000 a 48.000 decessi dovuti all'attuale versione dell'influenza in questa stagione su 34.000.000 a 49.000.000 di persone infette che danno un tasso di mortalità inferiore all'1% e può aggirarsi intorno allo 0,05%.

Non conosciamo il tasso di mortalità per il nuovo coronavirus, ma guardando la Diamond Princess, 6 persone sono morte finora su circa 700 che sono state contagiate e altre potrebbero ancora essere morte. Quindi otteniamo un tasso di mortalità e arrampicata dell'8,8% circa. Certo, i passeggeri delle crociere sono più anziani e più ricchi e stanno ricevendo ottime cure una volta che si ammalano. Quindi, sulla base di dati preliminari, questo virus corona è più mortale.

Non vorrei andare nel panico, ma non pretendo che questo virus sia meno preoccupante dell'influenza.


Risposta 8:

Perché

1, si stima che questo virus sia 30 volte più letale dell'influenza. Laddove l'influenza potrebbe uccidere uno su mille infetti, questo virus ucciderà circa 30. Se viene lasciato incontrollato e infetta alcuni milioni di persone, il tasso di morte sarà di magnitudo superiore all'influenza. Temo che entro 2 mesi le morti causate dall'influenza diminuiranno in confronto.

2, questo virus provoca una polmonite grave in circa il 10% dei casi diagnosticati. Molti di questi richiedono ossigeno per sopravvivere. Questo presto travolgerà gli ospedali, e molti che altrimenti sarebbero sopravvissuti moriranno.

3, questo virus è disperso nell'aria e ha un lungo periodo di incubazione, durante il quale i pazienti colpiti sono contagiosi. Questo rende molto facile la diffusione di COVID-19. Finora la crescita è esponenziale.

4, non esiste un vaccino e nessuna immunità alla mandria. Se sei esposto, puoi essere sicuro di averlo. Combina questo con gli spargitori asintomatici e non hai nessuno di cui fidarti.

L'elenco è in realtà molto più lungo, ma spero che questi pochi punti aiutino a metterlo in prospettiva.