Si sta ora scoprendo che il coronavirus COVID-19 ha il potere di reinfettare? Ci sono altri virus come questo? Questa qualità mescolata con il periodo in cui una persona può infettare senza sintomi rende questo virus inarrestabile?


Risposta 1:

E l'influenza? E anche il raffreddore comune. Immagino che tu abbia avuto l'influenza e il raffreddore più volte nella tua vita. Molte persone hanno un attacco annuale di influenza (a meno che non si vaccinino fedelmente contro di essa ogni singolo anno) e il raffreddore alcune volte all'anno.

L'influenza è causata da un'intera famiglia di virus che cambiano continuamente. Ogni anno abbiamo 1-3 nuove varianti del virus dell'influenza che circolano liberamente nel mondo. Alcuni anni la variazione è così grande che poche persone hanno le difese adeguate per combatterli e si verifica una grande pandemia. Ciò accadde nel 1889–90 con l'influenza russa, nel 1918–1920 con l'influenza spagnola, nel 1957 con l'influenza asiatica, nel 1968 con l'influenza di Hong Kong, e infine nel 2009 con l'influenza suina, che uccise 300-400.000 persone . Dal momento che cambia rapidamente, puoi prendere l'influenza ogni anno e persino catturarla due volte all'anno da due diversi filamenti di virus.

Il comune raffreddore è causato da diversi virus, alcuni anche coronavirus. Il raffreddore è una delle malattie meno aggressive là fuori, ma può essere causata da un numero enorme di virus diversi. Anche questi mutano abbastanza velocemente e puoi essere infettato da diversi filoni dello stesso virus in momenti diversi.

Ciò che fa la differenza tra SARS-Cov-2 e l'influenza e il raffreddore è che questo è un nuovissimo virus per l'uomo, mentre l'influenza e il raffreddore sono stati con noi per molto tempo. Ciò significa che i nostri corpi sono molto addestrati a combatterli. Abbiamo anticorpi, sostanze speciali che nel nostro corpo prevengono l'infezione o li rendono più leggeri. Quando siamo in contatto con un virus influenzale, i nostri anticorpi reagiscono e per lo più impediscono che ci contagino. Quando si verifica un'infezione, anche se ci ammaliamo, di solito non ci ammaliamo troppo.

SARS-Cov-2 è nuovo di zecca, quindi non abbiamo difese. Ed è vero, puoi essere ri-perfettato, probabilmente da un diverso filamento del virus. Questo rende la lotta molto dura, ma non impossibile. Se sei in grado di rallentare il picco, in modo che i tuoi ospedali non siano inghiottiti dai pazienti, lo prenderemo tutti lentamente, pochi alla volta. Una volta catturato per la prima volta, inizieremo a sviluppare anticorpi che ci renderanno più resistenti. Non solo, una volta che le prime vaccinazioni inizieranno ad apparire, ci faranno creare anticorpi anche senza contrarre la malattia. E un certo numero di trattamenti sono già in fase di sperimentazione.

Hai ragione, il virus è inarrestabile. L'obiettivo non è fermare il virus, ma è rallentarlo abbastanza da garantirci le migliori possibilità di sopravvivere come individui. Se riusciamo a mantenere l'epidemia abbastanza lentamente, possiamo resistere fino a quando il vaccino non sarà disponibile e disponibile. Covid-19 e SARS-Cov-2 rimarranno con noi, ma nel tempo diventeranno solo un'altra delle malattie stagionali che affrontiamo con molta preoccupazione ogni anno. Ciò richiederà probabilmente anni e molti vaccini.


Risposta 2:

Riceviamo ancora nuove informazioni, quasi ogni ora.

Ma ormai non ci sono indicazioni che il virus covid-19 reinfetti!

Ciò che può essere erroneamente interpretato come reinfezione, è quando le aree di popolazione colpite per la prima volta dal virus, il virus rallenta poi in queste aree per poi riemergere. NON si tratta di una reinfezione. In quasi nessuna area tutte le persone vengono infettate contemporaneamente. Il riemergere del covid-19 nelle popolazioni è dovuto a nuove persone che non sono state precedentemente infettate dal virus, vengono infettate la seconda volta che il virus si trova nel gruppo di popolazione.

Con le pandemie in cui non abbiamo il vaccino, è normale che il virus scorra più volte il mondo, a causa del virus che non ha infettato tutti il ​​primo - e anche la seconda volta che il virus ha spazzato via.

Questo è ciò che è accaduto con l'influenza spagnola negli anni 2018-2020.

Inoltre, ora sappiamo che il virus covid-19 ha due ceppi, chiamati S-strain e L-strain. È possibile essere infettati da entrambi i ceppi contemporaneamente.

Non sappiamo ancora se essere immuni a uno di questi due ceppi ci renderà immuni anche all'altro.