È la decisione giusta da parte del governo indiano di portare in India i pazienti con coronavirus di Wuhan?


Risposta 1:

No.

Gli indiani sono ingrati.

Coloro che sono stati trattati non torneranno mai in India. Torneranno in altri paesi e guadagneranno e potrebbero immigrare lì. Non si dispiaceranno nemmeno se diffondono il loro virus qui e causano morti ad altri.

La stessa cosa è successa durante il dirottamento del volo dal Nepal. Quelle famiglie che hanno chiesto la sicurezza dei loro parenti sull'aereo per aver rilasciato un terrorista non sono mai state grate alla nazione quando 100 soldati hanno portato via lo stesso leader terrorista l'anno scorso. Quelle famiglie non si sono mai sentite dispiaciute e si sono fatte avanti per prendersi cura delle spese delle famiglie di soldati che hanno perso la vita per avidità degli altri.

La sicurezza delle nazioni è la prima. Ma per gli indiani è la loro prima famiglia ... Quindi il 99% è corrotto ed egoista perché il saggio vishvamitra era lui stesso un corrotto al servizio della sua famiglia. Più tardi, quando Vishvamitra si rese conto che anche i membri della famiglia non lo avrebbero supportato quando era in pericolo, lasciò la sua famiglia.

E questa è la terra dove nacque il saggio vishamitra e così saranno gli indiani.


Risposta 2:

Cosa c'è di meglio per un governo: aspettare che gli individui tornino a casa e poi vagliarli uno per uno quando arrivano o per riunirli e schermarli in una volta sola e contenerli dalla diffusione?

Non solo il governo indiano, ma molte nazioni hanno fatto passi simili. Se un indiano viene evacuato da Wuhan, il governo può portarlo direttamente in una struttura di contenimento e tenere la persona sotto controllo per due o tre settimane (tempo impiegato dal virus per mostrare i sintomi) o secondo lo sviluppo attuale. Una volta sicuri che la persona non sta trasportando il virus, può rimandarla a casa.

In Cina, il rischio di contrarre il virus è molto alto. Se una persona lo cattura, anche il rischio di diffusione è molto elevato. Ormai sappiamo queste cose. Quindi un indiano, se continua a rimanere in Cina, ha un rischio maggiore di essere infettato e quindi di essere evacuato. In India, saranno tenuti in zone sicure e saranno ispezionati a fondo prima di lasciarli vivere la loro vita normale. Pertanto, anche il rischio di diffusione del virus è ridotto e controllato.

Inoltre, un paese, se ha i mezzi, è obbligato ad aiutare i suoi cittadini ovunque si trovino. Questo dimostra il potere di una nazione.

Uno scenario peggiore è che i pazienti evacuati siano infetti. La Cina ha un numero maggiore di pazienti infetti. C'erano video di cadaveri che giacevano con pazienti vivi. I cinesi fanno brividi per accogliere così tanti pazienti. Pertanto, anche la qualità dell'assistenza potrebbe non essere alla pari. Quindi un altro argomento a favore dell'evacuazione degli indiani.

Un pensiero fluttuante: dobbiamo evacuare i pakistani? Sì, solo se il governo pakistano accetterà il proprio cittadino. In caso contrario, l'India dovrà tenerli in una struttura di contenimento e sostenere spese aggiuntive.


Risposta 3:

Cosa c'è di meglio per un governo: aspettare che gli individui tornino a casa e poi vagliarli uno per uno quando arrivano o per riunirli e schermarli in una volta sola e contenerli dalla diffusione?

Non solo il governo indiano, ma molte nazioni hanno fatto passi simili. Se un indiano viene evacuato da Wuhan, il governo può portarlo direttamente in una struttura di contenimento e tenere la persona sotto controllo per due o tre settimane (tempo impiegato dal virus per mostrare i sintomi) o secondo lo sviluppo attuale. Una volta sicuri che la persona non sta trasportando il virus, può rimandarla a casa.

In Cina, il rischio di contrarre il virus è molto alto. Se una persona lo cattura, anche il rischio di diffusione è molto elevato. Ormai sappiamo queste cose. Quindi un indiano, se continua a rimanere in Cina, ha un rischio maggiore di essere infettato e quindi di essere evacuato. In India, saranno tenuti in zone sicure e saranno ispezionati a fondo prima di lasciarli vivere la loro vita normale. Pertanto, anche il rischio di diffusione del virus è ridotto e controllato.

Inoltre, un paese, se ha i mezzi, è obbligato ad aiutare i suoi cittadini ovunque si trovino. Questo dimostra il potere di una nazione.

Uno scenario peggiore è che i pazienti evacuati siano infetti. La Cina ha un numero maggiore di pazienti infetti. C'erano video di cadaveri che giacevano con pazienti vivi. I cinesi fanno brividi per accogliere così tanti pazienti. Pertanto, anche la qualità dell'assistenza potrebbe non essere alla pari. Quindi un altro argomento a favore dell'evacuazione degli indiani.

Un pensiero fluttuante: dobbiamo evacuare i pakistani? Sì, solo se il governo pakistano accetterà il proprio cittadino. In caso contrario, l'India dovrà tenerli in una struttura di contenimento e sostenere spese aggiuntive.


Risposta 4:

È un argomento di dibattito. Alcune persone lo troveranno corretto e alcuni diranno che è sbagliato. Se me lo chiedi, penso che il governo abbia fatto assolutamente bene. È importante notare che questi studenti non sono primariamente identificati come sospetti o che soffrono di Coronavirus. Questi sono gli studenti che studiano in Cina e sono cittadini indiani. Immagina se tuo o mio fratello sono bloccati in uno scenario del genere, quindi non prendi provvedimenti per riportarlo indietro. Quindi il governo ha fatto bene e solo per informarti che il Pakistan ha preso la decisione di non riportare i suoi studenti pakistani a Pak. Se ci comportiamo proprio come il Pakistan, allora qual è la differenza tra Pak e India ?????

tuttavia, puoi guardare il nostro video per conoscere i sintomi e le precauzioni da prendere per prevenire l'infezione e condividerli con i tuoi amici e aiutarci a diffondere la consapevolezza.

Coronavirus ha ucciso 300 persone | L'India ha confermato il primo caso | wuhan | sintomi | precauzioni