Pensi che morirai per il coronavirus o stai proteggendo?


Risposta 1:

Abbastanza sicuro che non ne morirò.

Diamo un'occhiata a una serie di motivi per cui:

  • È confermato che le persone anziane (il tuo sistema immunitario tende a indebolirsi man mano che invecchi) con condizioni mediche preesistenti (asma, diabete, ecc.) Sono quelle che il coronavirus colpisce gravemente e ha un tasso di mortalità più elevato. Il coronavirus rappresenta anche un grosso rischio per i giovani come neonati o bambini piccoli poiché il loro sistema immunitario è troppo debole per combattere il virus. Non sono troppo giovane né troppo vecchio o ho delle condizioni mediche che conosco.
  • Il mio paese ha solo un caso confermato al momento di scrivere questo. Concesso che potrebbero esserci persone che camminano in giro infettate dal virus, ma o non mostrano ancora segni di esso (il periodo di incubazione stimato è di 2-14 giorni) o non cercano cure mediche per questo.
  • Secondo i worldometri, ci sono più pazienti guariti che decessi. Ad oggi, ci sono 1.387 pazienti guariti confermati e 565 decessi confermati. Si stima che il tasso di mortalità sia del 2,1% in tutto il mondo, anche se si tratta di una stima anticipata che potrebbe cambiare in futuro.
  • Pratico molta igiene delle mani. Mi lavo regolarmente le mani o le igienizzo prima di mangiare o quando tocco le superfici che vengono a contatto con molte persone come maniglioni, corrimano, ecc.
  • Evito di toccarmi il viso il più possibile. A volte indosso una maschera in una zona affollata pubblica, questo principalmente per impedirmi di toccarmi il viso con le mani e il fatto che a volte starnutisco.