Pensi che il coronavirus sia uno schema per abbassare la popolazione?


Risposta 1:

Senza senso! Puoi condividere dove hai ottenuto questa idea totalmente risibile?

Questo virus si è sviluppato naturalmente. La natura non ha tattiche. Per favore, comprendi questo semplice concetto.

Mentre il tasso di mortalità riportato è del 2-3%, l'80% dei casi è lieve. Ciò significa un'enorme sottostima delle infezioni. Il tasso di mortalità effettivo sarà probabilmente inferiore all'1% una volta che avremo un set completo di dati. Questo non è un mezzo molto efficace per la riduzione della popolazione.

Il vaiolo e l'antrace sono modi "migliori" per ridurre la popolazione. Un'influenza leggermente più forte (coronavirus) non è certo una scelta "buona". Come ho notato, questa è un'idea valida.


Risposta 2:

Il coronavirus è effettivamente una tattica per ridurre la sovrappopolazione?

LOL CHI È TATTICO? Come ho sottolineato in un'altra QUORA, una sciocca, possiamo dare la colpa alla profezia della RIVELAZIONE. Si dice che intorno al 2033 la popolazione di TUTTA LA VITA diminuirà di un terzo.

Quindi abbiamo tre estinzioni di specie dal cambiamento climatico, quindi abbiamo l'estinzione Baby Boomers che è anche il gruppo di anziani più suscettibile a questo virus. Questo la popolazione globale di una vita ok diminuisce di un terzo. Isaac Newton ha anche calcolato che l'apocalisse (la terza guerra mondiale) si verifica intorno al 2035.

I calcoli delle date che non dovremmo conoscere fino a quando non arriva l'ora

Biblical Prophecy: Are we in the Revelation Era - Edizione Kindle di W. Lawrence Lipton. Religione e spiritualità Kindle eBooks @ Amazon.com.


Risposta 3:

Ah, no. Considera: l'influenza spagnola del 1918 uccise oltre 50 milioni. Abbastanza sorprendentemente, siamo stati recentemente (dal 2015) in grado di recuperare l'intero genoma completo per quel virus che era mortale come tutti uscivano in quel momento, ma meno per i bambini e gli anziani, che, ordinariamente, sono i più sensibili all'influenza. Perché? Perché si scopre che l'influenza spagnola era un'influenza H1N1 molto ordinaria. Non c'era, infatti, nulla di particolarmente insolito in quel particolare virus del 1918. Quindi, in che modo questo virus dell'influenza piuttosto ordinario ha ucciso così tanti, e perché ha ucciso le persone nel pieno della loro vita piuttosto che i vecchi e i giovani?

OK, questo ci riporta a una piccola storia: si scopre che nel 1879 c'era una varietà di influenza H1N1 che è passata attraverso. Intorno al 1910 c'era un ceppo H3N3 (che era abbastanza simile, antigenicamente), e anch'esso era molto diffuso. Ciò significava che nel 1917 e nel 1918, quando l'influenza spagnola che era anche H1N1 esplose sulla scena, le persone che erano state esposte all'influenza del 1879 (che stavano diventando abbastanza vecchie da allora ...) e i giovanissimi che erano stati esposti al 2010 influenza, aveva una certa immunità residua ed erano relativamente resistenti. Pertanto, sebbene possano ammalarsi, di solito hanno un caso molto lieve di influenza.

D'altra parte, le persone tra i vent'anni, i trenta e i quaranta non avevano immunità residua, e di conseguenza erano molto più duramente colpite da un virus che non avevano mai incontrato prima e non avevano riscontrato nulla di simile ad esso. Di norma ciò che li avrebbe uccisi non era il virus, ma piuttosto una polmonite batterica che avrebbe invaso la polmonite virale causata dal virus.

In conclusione, solo le vittime già ammalate e indebolite E coloro che non erano mai stati esposti all'H1N1 o ad alcun virus simile (la H3N3 del 1910) Guerra particolarmente suscettibile al ceppo H1N1 del 1918. La grande maggioranza delle sue vittime morì per una polmonite schiacciante, praticamente affogando negli essudati che si sono accumulati molto rapidamente nei loro polmoni.

Di conseguenza, a questo punto non dobbiamo preoccuparci di una ripetizione dell'influenza spagnola. Abbiamo identificato i genomi H e N associati all'influenza e in grado di generare vaccini contro una qualsiasi di queste combinazioni abbastanza rapidamente.

Sfortunatamente, questo è ciò che rende COVID19 così pericoloso. Il virus, SARS-CoV-2, è un virus nuovo di zecca, per quanto ci riguarda. Nuovo per tutti noi. Ecco perché colpisce la popolazione secondo schemi tradizionali: vecchi, giovanissimi, già malati / indeboliti. E, proprio come l'influenza spagnola, la maggior parte dei decessi sono il risultato di polmonite.

Cosa fare? Autoisolato, come potrebbe essere appropriato. Disinfettante per le mani. Funziona. Mantenere una distanza dove è possibile, di nuovo come potrebbe essere appropriato alla situazione. Evita di toccarti il ​​viso; questo è un punto di accesso principale per SARS-CoV-2: gli occhi, la bocca e il naso sono i più vulnerabili. Fortunatamente, sebbene sia comunicabile, non è affatto contagioso come il morbillo.

Inoltre, specialmente se sei più grande, prendi in considerazione un vaccino contro la polmonite e un vaccino antinfluenzale. Il colpo di polmonite potrebbe essere utile se si viene infettati. Ci sono 3 vantaggi nel vaccino antinfluenzale. In primo luogo, nella misura in cui ti protegge da qualsiasi influenza possa andare in giro, hai molte meno probabilità di essere doppiamente benedetto dall'influenza * e * COVID-19 allo stesso tempo. È più facile per te combattere una malattia rispetto a due contemporaneamente.

In secondo luogo, c'è anche un altro vantaggio. Non per te, ma per il resto di noi, se lo fai: quando hai due cotture simultanee di infezione virale, aumenta la probabilità che i genomi giochino e combacino e producano una varietà mutante del virus che potrebbe essere più facilmente trasmissibili, o più aggressivi, o peggio, entrambi, nonché aumentando le possibilità di reinfezione a causa del cambiamento delle caratteristiche antigeniche del virus mutante.

Terzo: nella misura in cui i vaccini antinfluenzali riducono il numero di persone che si presentano agli ospedali, ecc., Riduce il numero di persone con segni / sintomi confusamente simili e sovrapposti. Riduce il carico di lavoro complessivo e rende il compito di identificare chi ha bisogno di ciò che è più semplice semplicemente ridurre le esigenze di un sistema che può essere sopraffatto se le cose sfuggono di mano.

Infine, se sei malato, soprattutto se hai la febbre, resta a casa. Non diffonderlo ai tuoi colleghi, compagni di studio, al pubblico in generale a fare la spesa, sull'autobus, ecc. E se sei malato ma hai ancora bisogno di uscire, indossa una maschera. Non fa molto per aiutarti a proteggerti, ma se sei malato, ti aiuterà a ridurre gli arosol che sei occupato a esplodere, specialmente quando starnutisci, e lo rende molto più sicuro per chi ti circonda.

Inoltre, non esitare a contattare il medico, il centro di cure urgenti o anche l'ER locale, se del caso. Prestare attenzione alle loro istruzioni e controllare i suggerimenti e i suggerimenti utili per la rete. CONSIDERA LA SORGENTE. Se sembra pazzo, probabilmente lo è. Non fare i gargarismi con la candeggina. No, la vitamina C o D o E o qualsiasi altro integratore NON ti renderà immune. Né ti cureranno. Vai al sito del tuo dipartimento, al sito CDC, al sito NIH e, sì, al Mainstream Media. CBS, NBC, ABC, PBS, anche tu hai l'idea, per aggiornamenti, consigli e suggerimenti utili. Nessun sito di crackpot!

Infine, non prendere ciecamente la parola di qualcuno per questo. Nemmeno il mio! Dai un'occhiata ed educati. Utilizzare SOLO siti autorevoli / professionali e affidabili, per favore.

Ho preso una serie di scorciatoie nella mia descrizione di una serie di aspetti di questo virus, come è arrivato, come si è verificata la pandemia del 1918 e perché le sue caratteristiche erano come erano. In particolare. Non ho spiegato perché i bambini fossero protetti dall'influenza H3N3 del 1910, ma i giovani più grandi (ragazzi fino ai 30 anni nel 1910) non lo erano. Siamo spiacenti, ma questo è abbastanza lungo e, a meno che tu non abbia una buona conoscenza dell'immunologia e della microbiologia medica, non è probabile che apprezzerai la terminologia più precisa, né è probabile che tu la capisca meglio che a livello laico.


Risposta 4:

No, non la penso così.

E anche se fosse, era una terribile scelta di varietà virale, perché ha un tasso di mortalità troppo basso per essere un efficace mezzo di riduzione della popolazione (così com'è, il tasso di mortalità dell'NCOV-19 è solo del 2% circa) .

Se dovessi scegliere una malattia virale per questo scopo, sceglierei qualcosa come H5N1 o H7N9 (una variante della quale ha creato ciò che abbiamo chiamato il

Influenza spagnola

che ha ucciso circa 40-50 milioni di persone in tutto il mondo).


Risposta 5:

Sarebbe considerato un fallimento se lo fosse. Uccide solo una piccola percentuale di vittime, e sono pesantemente i vecchi che hanno finito la loro riproduzione. E probabilmente sta rendendo i sopravvissuti immuni ai pericoli più gravi di altre versioni di questo bug. [ovviamente, se sei paranoico nel pensare che fosse coinvolta qualche cospirazione, puoi immaginare che il bug sia stato rilasciato dal laboratorio per un incidente, e ora gli scienziati pazzi si sentono molto frustrati dal fatto che il loro bug ucciso non ucciderà molti.


Risposta 6:

No. Tutte le forme di vita subiscono una mutazione, sebbene a tassi variabili. Le mutazioni sono eventi casuali. I virus si infettano legandosi a una molecola di forma specifica o parte di una molecola (recettore) sulla superficie di un potenziale ospite (pianta o animale). La forma del recettore, la sua struttura chimica, è geneticamente determinata, cioè determinata al momento del concepimento nell'uomo. Se un virus mutante trova un recettore compatibile su alcune cellule umane, si verifica un'infezione. Se un virus che infetta una specie animale muta in modo che possa legarsi a un recettore su alcune cellule umane, si verifica un'infezione. Questo è quello che è successo con Covid-19. Eventi simili si sono verificati in precedenza e continueranno a verificarsi ogni volta che le persone si associano agli animali. Ovviamente, più stretta e frequente è l'associazione e maggiore è la varietà di animali a cui le persone si associano, maggiore è il potenziale di trasmissione virale dagli animali all'uomo.


Risposta 7:

ho una teoria della cospirazione secondo cui questo virus è stato creato come risposta alla lamentela mondiale sull'ipopopolazione. come so che differisce dall'influenza mucca pazza, l'influenza aviaria, SARS, è che è prodotta dall'uomo nei laboratori. perché questo virus è apparso subito dopo che la gente e i media ci hanno martellato la cosa dell'eccesso di popolazione. tuttavia, è orribile.