Coronavirus, che ha inventato un tale nome? Perché si chiama coronavirus, non un virus della corona? Sembra causare confusione nella mente di alcune persone sul famoso marchio di birra.


Risposta 1:

Così triste che qualcuno non può distinguere tra una birra nominata e una famiglia di virus ... peccato per loro. come da citazione da Wiki

I coronavirus sono virus nella sottofamiglia

Orthocoronavirinae

in famiglia

Coronaviridae

, nell'ordine

nidovirales

.

I coronavirus lo sono

virus avvolti

con un

senso positivo a filamento singolo

RNA

genoma

e con a

nucleocapside

di simmetria elicoidale. Il

dimensione genomica

dei coronavirus varia da circa 26 a 32

kilobases

, il più grande per un

Virus RNA

.

Il nome "coronavirus" deriva dal latino

corona

, senso

corona

o

alone

, che si riferisce all'aspetto caratteristico delle particelle virali (virioni): hanno una frangia che ricorda una corona reale o del

corona solare

.

Quindi penso che sia permesso usare il titolo Corona e il nome completo è 2019-n COV, SE i tuoi compagni non riescono a capirlo, e si rendono conto che è stato in giro molto più a lungo di una bevanda gassata, quindi il paradiso li aiuta


Risposta 2:

Nella tassonomia usata dai biologi, devi usare nomi composti, non modificatori separati. Le Coronaviridae si inginocchiano bene insieme.

E per coloro che lo mescolano con la cerveza, alcuni possono essere spostati per passare a una birra migliore in una bottiglia che non promuove la skunking, quindi non devono più usare fette di agrumi per nascondere il fatto che la loro birra è andata male. Altri potrebbero persino limitare l'assunzione, che, insieme a un piccolo supplemento di tiamina, potrebbe anche avere un impatto sulla loro sindrome di Korsakoff


Risposta 3:

Si chiama coronavirus perché visto al microscopio il virus ha una corona luminosa attorno al suo corpo esterno. Il nome copre molti virus dal comune raffreddore fino alla polmonite virale.

A ciascun coronavirus verrà assegnato un nome che ne descrive il carattere univoco rispetto ad altri tipi di coronavirus.

L'Australia ha replicato questo coronavirus e, per quanto ne so, è ufficialmente chiamato 2019-nCoV.


Risposta 4:

Perché è pratica della comunità scientifica usare il latino e il greco come strumenti di denominazione e descrittivi. Questa è stata la pratica per centinaia di anni. Indipendentemente dalla lingua parlata dal parlante, il nome scientifico sarà sempre lo stesso (con discordanza occasionale ovviamente). :)