La Cina afferma di aver creato una grande muraglia per fermare la diffusione del coronavirus, quindi perché il coronavirus si è diffuso in altri paesi?


Risposta 1:

La maggior parte dei governi stranieri, compresi gli Stati Uniti, ha iniziato a vietare i viaggiatori cinesi

all'inizio di febbraio

. Ma l'epidemia di coronavirus è iniziata a Wuhan due mesi prima

dicembre

. Quindi, nei mesi di dicembre e gennaio, decine di milioni di viaggiatori provenienti dalla provincia di Wuhan e Hubei si sono recati liberamente in altre parti della Cina e in altri paesi, prima che il governo cinese imponesse una quarantena. Gli individui infetti possono essere asintomatici per settimane ed è stato segnalato anche un periodo di incubazione di un mese. Quindi qualcuno potrebbe essere totalmente asintomatico quando viaggia dalla Cina all'Italia a gennaio, ma si ammala settimane dopo a febbraio. Oppure qualcuno potrebbe avere solo sintomi lievi a febbraio e riprendersi completamente. Quella persona non ci penserebbe nulla, ma trasmette comunque il virus ad altre persone che potrebbero ammalarsi e persino morire. In tal caso, sarebbe praticamente impossibile identificare la persona infetta originale che ha portato il virus dalla Cina. Ecco perché stai vedendo spuntare il virus ovunque ci siano cinesi. Tra i paesi europei, l'Italia è stata maggiormente coinvolta con la Belt and Road Initiative cinese perché sperava di ottenere denaro dalla Cina per stimolare la sua economia. Anche l'Iran è stato fortemente coinvolto con la Cina e stava perseguendo una serie di progetti congiunti segreti, il che significa molto scambio di personale. La Corea del Sud e il Giappone sono i vicini immediati della Cina e non hanno chiuso i confini con la Cina. Nel caso della Corea del Sud, perché il loro presidente è un ala sinistra pro-Cina che sperava di avere un mediatore della Cina in qualche modo un accordo con la Corea del Nord che lo avrebbe aiutato politicamente. In Giappone, perché quest'anno ospiteranno le Olimpiadi estive e hanno bisogno della piena partecipazione e cooperazione dalla Cina. Sia la Corea del Sud che il Giappone erano riluttanti a offendere i cinesi vietando i viaggi, ma per ragioni diverse. Ma c'era un prezzo ripido da pagare. Ecco perché stai vedendo il maggior numero di casi di coronavirus in Corea del Sud, Italia, Iran e Giappone.

Non sorprende che il governo cinese voglia far credere che abbiano fatto un ottimo lavoro, ma sopprimendo le informazioni sull'epidemia di dicembre, il governo cinese ha commesso un grave errore e ha messo in pericolo il resto del mondo. La quarantena avrebbe dovuto essere imposta a dicembre, non a fine gennaio.


Risposta 2:

Perché un muro, in senso figurato o letterale, non è una macchina del tempo. La Cina non può tornare indietro nel tempo per mettere in quarantena ogni possibile caso.

Anche perché altri paesi non hanno fatto la loro parte. Fino a circa una settimana fa, la maggior parte dei paesi si è semplicemente rilassata e ha guardato la Cina occuparsi. Guarda Corea del Sud, Giappone, Francia, Italia e Stati Uniti, hanno fatto poco più che fermare le rotte di viaggio. Non hanno selezionato e messo in quarantena i potenziali casi. Non hanno avvertito il pubblico. Non si sono preparati allo scoppio anche se hanno visto cosa è successo a Wuhan.

Il popolo cinese è noto per molte cose, ma la pigrizia non è una di queste. Se alla Cina ci è voluto un mese e mezzo e il cazzo sa quanti incidenti mortali per convocare abbastanza volontà politica per fare ciò che è necessario, si può solo immaginare come sarebbe in altri paesi.