Il sistema immunitario di un adulto sano può sconfiggere il nuovo coronavirus senza alcun intervento medico se presente?


Risposta 1:

Se potesse, la gente non morirebbe, giusto?

Almeno una delle vittime era un ragazzo in buona salute nei suoi 30 anni.

L'infezione è una GUERRA. Da un lato hai il sistema immunitario umano, affinato da generazioni di evoluzione per uccidere gli invasori. Dall'altro lato hai un virus o batteri, affinato da generazioni di evoluzione per schivare o sconfiggere il nostro sistema immunitario.

Se vincessimo sempre, non ci sarebbero malattie al mondo. Se perdessimo sempre, non rimarrebbe gente. Il fatto che esistano sia gli esseri umani sia le malattie significava che i due sistemi erano quasi identici alla forza. Sì, rimanere in salute aiuta ad aumentare le probabilità di una difesa di successo. Così fanno i fattori casuali di predisposizione genetica - la fortuna della nascita - e la forza del particolare germe che ti attacca. Lo stesso vale per i vaccini, che preparano il sistema immunitario alla battaglia. Anche l'età; le persone anziane hanno un sistema immunitario più debole rispetto ai giovani. E nel caso di una malattia respiratoria, come questa, anche la salute generale dei polmoni.

La tua domanda suggerisce che esiste un modo per garantire che uno sarà libero dalla malattia, con mezzi naturali. Non c'è. Né esiste un modo garantito attraverso la medicina. Tutto ciò che puoi fare, con mezzi naturali e medicinali, è armarti per la lotta. E chiunque sia affetto da una malattia potenzialmente letale e non si avvale di tutte le opzioni che aiuteranno il loro sistema immunitario a combatterla, è, mi dispiace, un idiota.

Ti suggerisco di leggere Ridley's

La regina rossa

, che spiega la relazione tra il nostro sistema immunitario e l'evoluzione della malattia.


Risposta 2:

Assolutamente

. I coronavirus sono virus del raffreddore comuni. Se riesci ad affrontare un tipico raffreddore invernale, puoi gestirli anche tu. I media adorano ogni tipo di "crisi" con cui possono fare notizia, anche se devono crearne una. Alcuni lo chiamano persino "influenza",

che non lo è

.

Ad oggi, 80 persone sono morte in Cina, sia nella città in cui è stata trovata, con una popolazione di 11 milioni, sia in tutta la Cina, con una popolazione di 1,5 miliardi, non è sicuro. Molti

malato

la gente muore in inverno. Se il virus è stato la causa della morte o meno, per la maggior parte del tempo, dipende dal fatto che il MD lo definisca una "complicazione" o meno. Se il paziente era già in cura in ospedale per qualcos'altro, è meno imbarazzante incolpare la morte di un virus che, diciamo, i farmaci che hanno indebolito il sistema immunitario e cose del genere.

coronavirus

I coronavirus sono un gruppo di virus che causano malattie nei mammiferi, inclusi l'uomo e gli uccelli. Nell'uomo, il virus provoca infezioni respiratorie che lo sono

tipicamente lieve ma, in rari casi, può essere letale.

Nelle mucche e nei maiali possono causare diarrea, mentre nei polli può causare una malattia respiratoria superiore ... "


Risposta 3:

Se riesco a sopravvivere per circa 30 anni con una malattia / malattia terminale dei miei polmoni e riesco a scappare ogni inverno senza il vaccino antinfluenzale, sopravvivo all'influenza e non la prendo mai, solo una volta in tutta la mia vita, sono sicuro di essere una persona sana chi prende le giuste precauzioni sopravviverà a questa rottura.

Questo è il modo in cui lo guardo, non sono preoccupato o ho un attacco di panico sul nuovo virus e non lo farò mai.

Stammi bene!


Risposta 4:

I virus sono così dannosi per il tuo corpo. Sono come dirottatori. Invadono le cellule viventi e normali e usano quelle cellule per moltiplicarsi e produrre altri virus come loro. Questo può uccidere, danneggiare o cambiare le cellule e farti star male

Se una persona ha una forte immunità. Il suo corpo può combattere immediatamente con il virus, ma può indebolire il suo corpo e può danneggiare le funzioni regolatorie del corpo.

Quindi di nuovo se lo stesso virus attacca il corpo della persona e il corpo non guarisce, quindi i sintomi saranno lievi o moderati o gravi. Quindi, l'intervento medico è molto importante in tali condizioni.


Risposta 5:

Normalmente si. La maggior parte dei casi (~ 81%) mostra solo sintomi deboli fino a lieve polmonite. Tuttavia dipende anche fortemente dall'età. Probabilmente perché la flessibilità del sistema immunitario (capacità di rispondere a nuovi agenti patogeni) degli adulti inizia a deteriorarsi significativamente nei loro 50 anni.

Senza alcuna condizione preliminare, la mortalità è attualmente considerata non superiore all'1%

. Molto meno per un 18enne (praticamente zero) ma significativamente più alto per un 70enne sano.

La necessità di ricovero in ospedale (che colpisce principalmente gli adulti) è relativamente alta con circa il 18%, è difficile dire quanti più individui sani sarebbero morti se non fossero disponibili cure adeguate.