Il Coronavirus può portare alla morte?


Risposta 1:

Nessuno può dire se tu (o qualsiasi persona specifica) morirai di Coronavirus (o qualsiasi altra cosa).

Ma non tutti moriranno. Neanche vicino. Le stime attuali indicano che circa il 3% delle persone che ottengono il virus morirà e non tutti riceveranno il virus.

E il 3% potrebbe (potrebbe) essere sopravvalutato. Il paese che ha effettuato il maggior numero di test è la Corea del Sud e hanno riscontrato una mortalità più bassa, ma la loro distribuzione dell'età è ridotta.


Risposta 2:

Vuole! Non ne ho idea. Non so quanti anni hai, o quali altre condizioni sottostanti hai, o dove vivi.

Il probabile tasso di mortalità varia tra lo 0,2% in meno di 20 anni e il 16% in oltre 80 anni - la media è di circa il 2%. MA questo presuppone che ogni singola persona che l'ha catturata sia identificata. Dato che molte persone prenderanno solo un lieve raffreddore, potrebbero anche non rendersi conto che ce l'hanno e quindi non verranno testate. È probabile che il tasso di mortalità sia molto più basso rispetto alle cifre attuali. E non si sa nemmeno quale percentuale di persone sia in grado di catturarlo.

quindi prendiamo lo scenario peggiore: influenza suina colpita 1 su 5, quindi la userò.

nel Regno Unito con una popolazione di 75 milioni, ne prenderanno 15 milioni. Il 20% sarà molto povero e avrà bisogno di un intervento medico. 3 milioni - e il 25% di quelli avranno bisogno di aiuto con la respirazione (ventilatori, possibilmente terapia intensiva - 750.000 letti ospedalieri bloccati. Il 2% morirà - 300.000 morti. Speriamo di poter rallentare la velocità con cui soccombiamo in modo che questo numero sia distribuito su mesi anziché settimane.