Circa 50.000 persone muoiono ogni giorno nel mondo per problemi di non invecchiamento. Perché il coronavirus è un tale disastro?


Risposta 1:

Tutto ciò che è stato detto prima di una pandemia sembra allarmista. Dopo l'inizio di una pandemia, tutto ciò che uno ha detto o fatto è inadeguato. -

Michael Leavitt

È solo matematica. Devi aggiungere le morti COVID-19 in cima a qualsiasi altra figura di morte.

Agli umani non piace morire.

E se agiamo rapidamente ora, meno di noi morirà. No, non è come il pericolo di salire in macchina. In effetti, potrebbe essere sostanzialmente peggio. Le azioni intraprese non sono un panico, sono il miglior sforzo per garantire che le auto siano più letali di SARS-Cov-2.

Nel 1918-1920, la pandemia di influenza H1N1 ha infettato circa il 30% della popolazione mondiale. Mio nonno, Edward Oliver Clark, stava viaggiando su una nave dall'Europa agli Stati Uniti dopo il suo servizio nella prima guerra mondiale. Come Chaplin dell'esercito, stava assistendo ai malati in quel viaggio di ritorno. Molti morirono e, di fatto, quell'anno, morirono più persone per influenza che per guerra. Quell'epidemia ebbe circa a

tasso di fatilità del caso

(CFR) di circa il 2,5% secondo l'Organizzazione mondiale della sanità.

L'OMS ha recentemente stimato il CFR di COVID-19 al 3,4%. Questa è probabilmente una stima elevata, ma è quello che stanno andando fino a quando non saranno disponibili ulteriori statistiche. Se il 30% della popolazione mondiale avesse contratto COVID-19, sarebbero quasi 80 milioni i morti in tutto il mondo. Se il CFR è solo del 2%, attualmente una stima bassa, allora è solo 45 milioni. Ancora molti morti. Spero che non sia così vicino, ma dovremmo davvero scommettere su quello? La cosa giusta è prendere precauzioni e seguire la scienza.

Quindi quello che stiamo vedendo ora è l'avversione al disastro. L'idea era di contenere la malattia. Non ha avuto successo. Quindi ora l'idea sta gradualmente cambiando per mitigare la diffusione. Questo per due motivi.

Per uno, molti sistemi sanitari non sono semplicemente in grado di gestire il volume della probabile infezione. Il virus SARS-Cov-2 è davvero facile da difendere. Le prime analisi suggeriscono che la maggior parte della diffusione del virus è precoce, prima di sapere di essere infetti. Quindi vai in giro per una settimana o due a diffondere il virus prima di contrarre l'attuale diease COVID-19.

Le cifre relative a spread, tasso di spread e tasso di mortalità sono tutte basate su ciò che è già accaduto. Nei primi paesi con un focolaio, Cina e Corea del Sud, i governi hanno agito molto rapidamente per condurre test, mettere in quarantena e ottenere coloro che avevano bisogno della corretta assistenza medica. Non è stato facile, ma per la maggior parte sono riusciti a espandere l'assistenza sanitaria necessaria per far fronte alla crisi. E ciò ha portato a un 3,6% di CFR in Cina, dove si è verificato l'epidemia prima che fosse conosciuta la malattia, e allo 0,77% di CFR in Corea del Sud, che si è mobilitato molto velocemente.

In Italia, il virus non è stato preso sul serio come in Corea del Sud, nonostante un focolaio relativamente precoce. Di conseguenza, si è diffuso molto rapidamente, con 17.660 infezioni al 16 marzo e un CFR del 7,2%. Questo è il risultato del travolgente sistema sanitario italiano. Mentre è vero che alcuni affetti da COVID-19 sperimentano un caso cattivo o anche moderato, proprio come l'influenza, altri, fino al 15% ha davvero bisogno di un ricovero in ospedale, e di quelli, un certo numero dovrà essere terapia intensiva su un respiratore. In Italia, i medici erano così sopraffatti che dovevano triagiare i pazienti per scegliere quelli che avrebbero ricevuto cure intensive e quelli che non lo avrebbero fatto. Se lo stesso numero di persone fosse stato colpito per un periodo di tempo molto più lungo, se il sistema sanitario non fosse stato travolto, non c'è motivo di credere che il tasso di mortalità italiano non sarebbe significativamente inferiore a quello della Cina.

Ci sono 327.200.000 di persone negli Stati Uniti. Da quello che sappiamo adesso - e questa potrebbe essere un'informazione errata, perché questa è una nuova malattia e la nostra comprensione cambia ogni giorno - circa l'85% dei malati di COVID-15 può soffrire a casa, ma quel 15% ha davvero bisogno di un ricovero . Se il 30% della popolazione contrasse improvvisamente COVID-19, siamo totalmente fregati. Molte persone moriranno che non dovrebbero morire, perché ciò supererebbe notevolmente la capacità dell'ospedale. Diamine, se il 3% della popolazione americana contrasse COVID-19, ciò significherebbe che abbiamo bisogno di 1,47 milioni di letti d'ospedale per almeno una settimana, e molti di quelli in unità di casi intensivi con soccorritori. Ci sono circa 1 milione di letti d'ospedale negli Stati Uniti, circa il 67% di loro sono occupati in un dato momento e solo una piccola parte di questi è predisposta per terapia intensiva. Il nostro sistema medico a scopo di lucro funziona sempre al limite del fallimento, perché fino a quando non fallisce, è lì che i profitti sono massimizzati.

E poi abbiamo l'altro motivo: beneficiamo del tempo, rallentando la diffusione della malattia. Forse SARS-Cov-2 tenderà ad essere stagionale, come l'influenza ... ma molto probabilmente no. L'epidemia di virus SARS in Asia non si è conclusa a causa dell'estate, ma a causa di un'intensa azione pubblica. Gli stessi tipi di cose che stanno cercando di realizzare in gran parte del mondo oggi.

È anche possibile che avremo un aiuto medico. Forse un vaccino in un anno, ma probabilmente più a lungo. Tutti traggiamo beneficio dal minimizzare la diffusione della malattia fintanto che la popolazione non ne ha immunità. Un minor numero di contatti personali significa un minor numero di trasmissioni, il che a sua volta significa meno infezioni e molto meno conseguente stress sul sistema sanitario. Forse avremo farmaci, come gli inibitori dell'RNA polimerasi, che possono indebolire il virus. O forse altri farmaci che mitigano i sintomi di COVID-19, in particolare nei polmoni. Ma in questo momento, mentre i test vengono eseguiti, è principalmente la colonna della speranza.

Leggi di più

Malattia di Coronavirus 2019 (COVID-19)

Domande e risposte sui coronavirus (COVID-19)

Malattia di coronavirus (COVID-19): aggiornamento dell'epidemia

Opinione | Sono un dottore in Italia. Non abbiamo mai visto nulla di simile.

La matematica semplice offre risposte allarmanti su Covid-19, assistenza sanitaria - STAT

L'OMS ha stimato la mortalità COVID-19 al 3,4%. Questo non racconta tutta la storia

Le persone 'perdono' il coronavirus all'inizio, ma molto probabilmente non infettivo dopo il recupero

La matematica semplice offre risposte allarmanti su Covid-19, assistenza sanitaria - STAT

Stagionalità di SARS-CoV-2: COVID-19 andrà via da solo nei periodi più caldi?

Quanto dovremo aspettare un vaccino contro il coronavirus?