Un sondaggio di Hong Kong ha riportato che il numero effettivo di persone affette da coronavirus è di circa 75.815. Perché la Cina sta cercando di fuorviare il mondo fornendo dati errati?


Risposta 1:

Le morti in Cina raggiungono l'811, superando il bilancio delle vittime della SARS.

Venerdì, operatori sanitari in un centro congressi a Wuhan, in Cina, che è stato trasformato in un ospedale improvvisato ... Cnsphoto, via Reuters

Il bilancio delle vittime del coronavirus in Cina è salito a 811, superando il bilancio delle vittime dell'epidemia di SARS del 2002-3, secondo i dati ufficiali pubblicati domenica scorsa.

Il numero di infezioni confermate è salito a 37.198, secondo la National Health Commission della Cina. Ottantanove morti e 2.656 nuovi casi sono stati registrati nelle precedenti 24 ore, la maggior parte nella provincia di Hubei, il cuore dell'epidemia.

L'epidemia di SARS, iniziata anche in Cina, ha ucciso 774 persone in tutto il mondo.

Molti medici ritengono che le morti e le infezioni causate dall'attuale epidemia in Cina siano sottostimate perché le strutture di test negli ospedali e nei laboratori sono sottoposte a gravi tensioni.

Il numero di nuovi casi confermati nel paese si è stabilizzato negli ultimi giorni, ma i funzionari dell'Organizzazione mondiale della sanità hanno messo in guardia dal leggere troppo in quei numeri, dicendo che Wuhan e la provincia di Hubei erano ancora nel mezzo di un "focolaio molto intenso".

"È molto, molto presto per fare previsioni", ha dichiarato il Dr. Michael Ryan, direttore esecutivo del programma di emergenza sanitaria dell'OMS. "Questo è ancora uno scoppio molto, molto intenso a Wuhan e Hubei."

Le misure messe in atto in Hubei sembrano "ripagare", ha detto il dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS, ma ha avvertito che il corso di epidemie come queste era imprevedibile. "Dobbiamo capirlo con cautela perché può mostrare stabilità per alcuni giorni e quindi possono sparare", ha detto. "L'ho detto molte volte, ora è lento ma può accelerare."

Il dottor Tedros ha affermato che l'OMS ha identificato un team di esperti che viaggeranno in Cina per fornire assistenza per l'epidemia e che il leader - che ha rifiutato di identificare - partirà per la Cina lunedì o martedì, con il resto del squadra che segue più tardi.

Un americano a Wuhan è morto per coronavirus.

Quanto sarà grave l'epidemia di coronavirus? Ecco 6 fattori chiave Ecco cosa dicono le prime ricerche su come si comporta l'agente patogeno e sui fattori che determineranno se può essere contenuto.

Un cittadino degli Stati Uniti è morto a causa del nuovo coronavirus di Wuhan, in Cina, in quello che sembrava essere

la prima morte di un americano dallo scoppio

.

Pochi dettagli sull'americano, che è morto giovedì, erano immediatamente disponibili. La persona aveva circa 60 anni e morì all'ospedale Jinyintan di Wuhan, secondo l'ambasciata degli Stati Uniti a Pechino. Due persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che si trattava di una donna con condizioni di salute di base.

"Offriamo le nostre più sincere condoglianze alla famiglia per la loro perdita", ha detto un portavoce dell'ambasciata. "Per rispetto della privacy della famiglia, non abbiamo ulteriori commenti."

s) riferimenti culturali o professionali (malattia dei legionari) o parole che inducono paura (sconosciuto, morte, mortale, epidemia).

L'OMS ha raccomandato il proprio nome temporaneo per la nuova malattia: malattia respiratoria acuta 2019-nCoV o 2019-nCoV. Ma il nome è difficile da pronunciare ed è stato meno popolare di "coronavirus", che descrive una categoria più ampia di virus.

"Abbiamo pensato che fosse molto importante mettere un nome provvisorio in modo che nessun luogo fosse associato al nome", ha detto venerdì al consiglio direttivo dell'ente Maria van Kerkhove, un epidemiologo dell'OMS.

La Francia chiuderà due scuole mentre studia un gruppo di nuovi casi.

Il ministro, Agnès Buzyn, ha dichiarato durante una conferenza stampa sabato mattina che gli ultimi casi hanno formato "un gruppo, un raggruppamento attorno a un caso originale" ed erano stati rintracciati a un cittadino britannico infetto che aveva viaggiato da Singapore.

La signora Buzyn ha detto ai giornalisti che il britannico è rimasto a Singapore dal 20 gennaio al 23 gennaio ed è arrivato in Francia il 24 gennaio. La persona è rimasta nella piccola città di Les Contamines-Montjoie, nel sud della Francia, dove c'è uno sci ricorrere.

Prima di tornare in Gran Bretagna il 28 gennaio, la persona infetta è entrata in contatto con 11 persone, tutti britannici, con i quali viveva nella stessa casa, ha aggiunto, aggiungendo che tutti erano stati ricoverati in ospedale per monitorare le loro condizioni.

La prossima settimana due scuole nella zona verranno chiuse mentre le autorità tentano di stabilire con chi fossero stati in contatto gli infetti. Tre bambini monitorati, incluso un bambino infetto, hanno frequentato una scuola locale.

Sabato la Francia ha esteso il suo avvertimento di viaggio da solo Wuhan a tutta la Cina, dicendo che i suoi cittadini dovrebbero evitare di viaggiare nel paese a meno che non fosse "imperativo".

Il piano di una città per portare le persone dal medico: vietare la medicina.

Operatori sanitari il mese scorso nella città cinese di Hangzhou, controllando la temperatura di un uomo tornato dalla provincia di Hubei.Credit ... Chinatopix, tramite Associated Press

Hangzhou, una città cinese con una popolazione di 10 milioni di abitanti, ha dichiarato che avrebbe temporaneamente vietato la vendita di farmaci contro l'influenza e la tosse nelle farmacie, nel tentativo di costringere le persone che potrebbero essere malate a vedere un medico.

In una dichiarazione, che è stata emessa a mezzanotte di venerdì ed è entrata immediatamente in vigore, il governo locale ha affermato che la politica è stata creata per "rafforzare la supervisione di coloro che hanno la febbre e la tosse".

Per fermare la diffusione del coronavirus, le autorità cinesi hanno adottato misure sempre più draconiane per frenare i viaggi, imporre le distanze sociali e rintracciare coloro che potrebbero essere malati. Diverse città nella provincia orientale dello Zhejiang, tra cui alcune sezioni di Hangzhou, hanno fissato dei limiti sulla frequenza con cui le persone possono uscire di casa, in genere consentendo a una persona di partire ogni pochi giorni per acquistare generi alimentari. I passaporti cartacei sono stati stampati per tenere sotto controllo i residenti.

Poiché tali restrizioni sono aumentate, anche le paure delle persone di essere sospettati di avere il virus. Alcuni si sono lamentati del fatto che i siti istituiti per la quarantena fanno ben poco per separare le persone che sono già malate da quelle che non hanno sintomi, ma che provengono da un'area che ha avuto un'epidemia. Nelle ultime settimane, diversi articoli nei media cinesi hanno riferito di persone che hanno usato la medicina per sopprimere i sintomi del coronavirus per passare attraverso i checkpoint di screening della febbre ormai onnipresenti nel paese.

Alcuni si chiedevano cosa avrebbero dovuto fare quelli con malattie croniche se non fossero stati in grado di ottenere le medicine di cui avevano bisogno per alleviare i loro sintomi. Altri erano preoccupati che la politica avrebbe accelerato la diffusione del virus costringendo molte più persone ad andare negli ospedali, dove probabilmente sarebbero stati alcuni portatori del virus.

Hong Kong, una città ferita, subisce un altro colpo.

Questa settimana la carta igienica è scomparsa dagli scaffali dei supermercati di Hong Kong, dopo che circolavano voci secondo cui i produttori cinesi sarebbero passati a creare maschere per il viso ... Billy HC Kwok per The New York Times

Hong Kong aveva già sofferto

attraverso mesi

di

proteste politiche

. Suo

l'economia si sta restringendo

e la sfiducia divide il suo popolo dai suoi leader.

Se proviene dal consumo di carne selvatica, il problema è che il governo non l'ha controllata abbastanza bene ", ha detto, riferendosi al mercato alimentare di Wuhan, dove si ritiene che la malattia abbia avuto origine.

"Non puoi semplicemente scaricare tutto sulla testa di quelli di Wuhan", ha aggiunto.

Gilbraltar allontana la nave da crociera sospettata di ospitare norovirus.

Sabato il governo di Gibilterra, un territorio britannico all'estremità meridionale della Spagna, ha respinto una nave da crociera perché si sospettava che decine di passeggeri fossero malati di norovirus, che può causare diarrea, vomito e febbre.

Il governo ha dichiarato in una dichiarazione che questi sintomi non erano quelli del coronavirus, che si è diffuso dalla Cina.

Tuttavia, "vista la situazione attuale, è stato chiesto alla nave di proseguire fino al prossimo porto di scalo", ha affermato la nota.

La nave, Spirit of Discovery, ha raggiunto Gibilterra sabato mattina, ma gli è stato detto che non poteva attraccare e che avrebbe dovuto invece raggiungere la sua prossima destinazione, Southampton, nell'Inghilterra meridionale.

La nave, che conta 868 passeggeri e 513 membri dell'equipaggio, aveva riferito di avere a bordo 89 casi di sospetto norovirus. La nave è gestita da Saga Cruises, una compagnia britannica.

Almeno altre tre navi da crociera sono state messe in quarantena, è stato negato l'ingresso o è stato rifiutato il permesso di sbarcare, comprese le navi in ​​Italia, Hong Kong e Giappone, dove più di

3.700 membri dell'equipaggio e dei passeggeri hanno iniziato una quarantena lunedì

.

Almeno 64 passeggeri

della nave in Giappone, la Diamond Princess, sono risultati positivi al coronavirus.

Lo scorso mese,

Le autorità italiane hanno impedito una nave da crociera

dallo sbarco per più di 12 ore dopo che i sintomi di un passeggero malato erano stati erroneamente interpretati come coronavirus.

Il viaggio verso l'Asia rallenta, anche verso destinazioni lontane dalla Cina.

Viaggiatori all'aeroporto internazionale di Hong Kong. I tour operator, i dipendenti delle compagnie aeree e altri affermano che molti clienti stanno annullando i viaggi in Asia. Ringraziamo ... Billy HC Kwok per il New York Times

I viaggiatori in Asia, anche in paesi lontani dall'epicentro del virus in Cina, stanno iniziando a riconsiderare i loro piani.

I dati concreti sulle cancellazioni sono scarsi, in quanto compagnie aeree, hotel e agenzie di viaggio affermano di non avere ancora numeri o di non condividerli. Ma i tour operator, i broker assicurativi di viaggio e i dipendenti delle compagnie aeree affermano di dover affrontare un numero crescente di clienti che cambiano i loro piani.

Brian Fitzgerald, presidente di Overseas Adventure Travel, una compagnia che organizza viaggi di gruppo per viaggiatori con più di 50 anni, ha dichiarato di aver subito cancellazioni in Cina fino ad aprile a seguito dell'annuncio dell'epidemia. Ma questa settimana, ha detto, anche i turisti in programma di andare in Cambogia, Laos e Vietnam stavano riconsiderando.

Il colpo all'industria automobilistica, che impiega otto milioni di persone in tutto il mondo, arriva in un momento in cui la produzione delle fabbriche mondiali è già in calo. È probabile che amplifichi il costo umano ed economico dell'epidemia.

Rapporti e ricerche sono stati forniti da Raymond Zhong, Jack Ewing, Steven Lee Myers, Claire Fu, Paul Mozur, Motoko Rich, Hisako Ueno, Alexandra Stevenson, Austin Ramzy, Tiffany May, Emily Palmer, Reed Abelson, Katie Thomas, Denise Grady, Elaine Yu, Constant Méheut,


Risposta 2:

Importa davvero.

La mente umana è pazza e completamente sotto mentite spoglie.

Se il numero di casi aumenta. Allora cosa si farà.

Panico. È necessario

stai calmo, tutto andrà bene.

Virus Wihan. Non è letale. Ma un po 'di infezione delle vie respiratorie inferiori.

Prendi alcune misure. Tieni il disinfettante a portata di mano

quindi starnutisci o schiarisci il naso in pubblico.

Non asciugarti le mani dopo aver starnutito sui pantaloni.

Tieni i tessuti pronti non gettarli nelle aree pubbliche.


Risposta 3:

Molto probabilmente non vogliono che il mondo li biasimi per questo focolaio di virus. Questa è la seconda volta che si è verificato l'epidemia di coronavirus, la prima è stata l'epidemia di SARS nel 2003. L'altra ragione potrebbe essere quella di evitare il caos e la confusione tra i suoi cittadini e di controllarlo efficacemente con metodi moderni. Il terzo motivo è dovuto alle sue relazioni commerciali con altri paesi. Allarmare questi paesi dando un quadro reale di ciò che sta accadendo in Cina causerà un'ammaccatura nelle sue relazioni commerciali e, a sua volta, causerà una riduzione delle sue entrate attraverso le esportazioni.